Stampanti 3D nelle scuole: un’importante strumento di innovazione didattica con la modellazione 3D e la Stampa 3D

La tecnologia di stampa 3D si sta affermando in molti settori, coinvolgendo anche la scuola. Le generazioni più giovani stanno iniziando a conoscere la progettazione, il design, la stampa 3d ed le opportunità che il modo tridimensionale può offrire.

Attualmente, le metodologie didattiche sono nuove e stimolanti: capacità di problem solving, lavoro in team, peer tutoring e pensiero multi-direzionale, consentono lo sviluppo delle soft skills individuali.

Alcuni esempi di applicazione scolastica della stampa 3D sono:

  • chimica,  permettendo la stampa di modelli molecolari;
  • biologia,  consentendo lo studio di modelli anatomici;
  • tecnologia, disegno tecnico e arte,  offrendo la possibilità di realizzare i progetti di plastici architettonici, strutture di design, modelli artistici e sculture;
  • in geometria, potenziando la visualizzazione tridimensionale.

L’utilizzo delle stampanti 3D nelle scuole può rivelarsi anche un utile strumento didattico. Grazie ad esse si possono accrescere le competenze e stimolare la creatività di ogni studente: rappresentano un ottimo strumento per accrescere almeno quattro delle otto competenze chiave di cittadinanza dell’Unione Europea

Oggi, la scuola è il luogo in cui gli studenti possono apprendere i principi della modellazione in 3D e della stampa 3D, ovvero possono comprenderne il funzionamento e le applicazioni diventando, auspicabilmente, utenti consapevoli, oltre che creatori e progettisti: i questo luogo sia fisico che astratto si gettano le basi per l’imprenditorialità del futuro!

Ma come funziona esattamente una stampante 3D? Quali sono i costi? Ecco una panoramica generale di questo importante e utile strumento.

Tipologie di stampanti 3D

FDM : Il metodo più comune è quello del FDM (Fused Deposition Modeling) che crea stampe 3D depositando un filamento di plastica fusa e realizzando cosi il modello, strato dopo strato. Rientra nella categoria della stampa additiva.

SLA : Il processo SLA (StereoLithography Apparatus) associa una resina liquida fotosensibile ad un fascio di luce ultravioletta per solidificare la resina.

SLS : Il processo SLS (Selective Laser Sintering) utilizza un laser che fonde una polvere che, a sua volta, si solidifica sullo strato precedente. 

Come funziona una stampante 3D

A differenza dei centri di lavoro utilizzati in industria, le stampanti 3D non vengono pilotate, ma funzionano in maniera del tutto autonoma, mentre i pezzi di fabbrica sono prima progettati con un software CAD. Il file 3D del prodotto viene poi trattato da un software di “slicing” che lo “affetta” in sezioni, ognuna delle quali rappresenta una prospettiva differente della pezzo modellato. Ovviamente, più strati ci saranno più la superficie del pezzo sarà di buona qualità e liscia. Il file di formato .STL infine, viene inviato alla stampante 3D che successivamente stamperà tutte le sezioni al fine di ottenere un modello fisico concreto e completo.

Stampanti 3D – FDM

I costi di una stampante 3D

Se si desidera acquistare una stampante 3D il paragone del prezzo delle macchine non deve essere limitato al solo prezzo d’acquisto.

Queste macchine, infatti, hanno bisogno di materiali di consumo che possono essere costosi e non visibili al momento dell’acquisto. Nel caso delle stampanti di tipo FDM, ad esempio, anche se le materie prime hanno prezzi abbordabili, le cartucce di ricarica possono essere rivendute ad un prezzo più caro se prodotte dalla stessa casa madre produttrice della stampante: ciò limita la capacità di fornitura di altri produttori poiché, all’interno di queste cartucce, vengono inseriti dei chip elettronici. Per questa ragione è bene verificare che queste macchine accettino i materiali di terzi, ovvero, rapportare il prezzo/chilo per ricarica.

Corsi e workshop per i docenti e studenti

La nostra società offre, nell’offerta formativa scolastica, corsi di modellazione 3D e di stampa 3D. I nostri esperti forniranno tutte le informazioni utili per poter allestire un laboratorio di stampa 3D all’interno dell’istituto scolastico, mediante acquisto di stampanti 3d (siamo presenti anche sul MEPA ) ed avviare, così, percorsi formativi studiati ad hoc e calibrati su misura.

Diffondere il verbo della stampa 3D, con annesse nozioni di progettazione e di modellazione 3D per noi è una missione.

L’obiettivo dei nostri corsi e workshop sulla stampa 3d, modellazione cad, scansione 3d, etc, comprendono attività intensive sulla filosofia “makers”, sull’evoluzione della stampa 3D e sulle sue strategie di marketing per diventare “futuri artigiani digitali”

Contattaci per una consulenza gratuita.

Lascia un commento