La stampa 3D raggiunge il primo risultato: mezzo milione di stampanti 3D commercializzate, a dare alla notizia è una ricerca diffusa online dalla società di analisi Context. Di fatto, la stampa 3D è fenomeno che ha preso piede solo recentemente, anche se negli anni ‘80 già venivano commercializzati alcuni prodotti. Basandoci sui dati diffusi, che si è superata la soglia del mezzo milioni di stampanti 3D vendute nel mondo. Un dato che sicuramente molto significativo che lascia pensare.  un pò di numeri? eccoli: Per l’85% di queste unità ne fanno parte i modelli desktop a basso costo, che si sono affermati sul mercato solo pochi anni fa per l’uso privato. Il prezzo medio attuale di questi prodotti è infatti relativamente accessibile e pari circa 1.451 dollari. Mentre solo il 15% delle stampanti 3D totali che arriva alle aziende, ed i costi sono sicuramente ancora molto significativi, infatti compresi tra i 25.000 dollari e i 2 milioni di dollari, per un prezzo medio di circa 96.000 dollari. Si esulta per i risultati appena raggiunti, ma già si insinua che questo non sia certamente il momento migliore per comprare una stampante 3D, pare infatti che nel primo semestre di quest’anno, le stampanti 3D di fascia alta, abbiano subito un calo pari all’ 1%, rispetto al primo semestre dello scorso anno, mentre il picco massimo di crescita si è avuto tra il 2013 e il 2014. Lo stesso discorso interessa anche il segmento Desktop della stampa 3D, destinato all’uso privato. In crescita invece l’interesse del pubblico verso la stampa 3D realizzata online, attraverso siti web di tipografie specializzate. Nel frattempo, anche i produttori delle stampanti tradizionali, si stanno valorizzando nel mercato della stampa in 3D, lanciando sul mercato una serie di nomi di spicco:Ricoh, Canon, HP Inc. I dati prevedono che la milionesima stampante 3D dovrebbe essere spedita entro il2017, mentre nel 2019, la stima è di 1 milione di stampanti commercializzate all’anno. Di fatto la commercializzazione delle stampanti 3D avviene anche in Italia,  ma la diffusione della tecnologia della stampa 3D è ancora abbastanza ridotta.  

Lascia un commento