Blind Vision : un progetto che ha messo al centro del proprio lavoro venti persone cieche o ipovedenti dell’Istituto Colosimo e l’Unione Italiana Ciechi di Napoli

Siamo felici di aver collaborato con Annalaura di Luggo Art per la realizzazione di un’iride prodotto con le nostre tecniche di modellazione 3D e stampa 3D. (min 01.06)

L’opera fa parte di un percorso denominato blindvision che si pone l’obiettivo di sensibilizzare la comunità sulla percezione di chi è stato privato della vista e di promuoverne l’inclusione sociale e culturale.

L’artista Annalaura di Luggo ha messo al centro del proprio lavoro venti persone cieche o ipovedenti dell’Istituto Colosimo e l’Unione Italiana Ciechi di Napoli, utilizzando un approccio tattile e fisico, per scoprire il valore di percepire il mondo anche in modi alternativi rispetto alla vista.

La curatrice Raisa Clavijo commenta: “attraverso Blind Vision, Annalaura di Luggo continua la sua ricerca artistica che esplora la base del pensiero umano e del comportamento nella nostra società contemporanea. Il suo processo creativo utilizza la fotografia non solo come una risorsa per documentare la realtà, ma anche come strumento per sviluppare metafore visive. I risultati di Blind Vision non possono essere percepiti solo come ‘opere d’arte’, mentre ci conducono ad una sublime esperienza di crescita personale che si basa sulla interazione umana.”

Il percorso è visitabile dal 1 maggio fino al 31 maggio 2017 all’Istituto Colosimo in via Santa Teresa degli Scalzi 36 a Napoli.

Video de : Il Mattino

 

Lascia un commento